Bando per l’ammissione alla pratica forense presso l’INPS

Si comunica che è stata avviata una nuova procedura per l’ammissione alla pratica forense presso l’Avvocatura centrale e le Avvocature territoriali dell’Inps.
In particolare, per quanto riguarda la regione Friuli Venezia Giulia, le direzioni provinciali interessate sono le sedi di Trieste ed Udine, entrambe con un posto disponibile.
Si precisa che le domande dovranno essere presentate dagli interessati esclusivamente in via telematica, utilizzando l’apposito form presente sul sito internet dell’Istituto (secondo il percorso: www.inps.it – Homepage – Concorsi e Gare – Concorsi – Bandi – Pratica forense presso l’Avvocatura dell’INPS) dalle ore 12,00 del 20 giugno 2016 fino alle ore 14,00 del 20 luglio 2016.  Saranno escluse le domande presentate con modalità diverse da quella sopra indicata (quali, ad esempio, invio con raccomandata con ricevuta di ritorno o consegna a mano presso le sedi dell’Istituto).
Si fa presente infine che per le attività di informazione, in ordine alla presentazione delle domande, è disponibile presso questa Direzione regionale un presidio, operativo giornalmente dalle ore 10,00 alle ore 12,00, nel periodo compreso tra la data di pubblicazione dei bandi (20 giugno 2016) ed il termine di scadenza delle domande (20 luglio 2016) utilizzando i recapiti sotto indicati:
telefono: 0403782526/580/506
fax: 0403782583/0409852093
Bando praticanti Friuli Venezia Giulia

Richiesta di tre nominativi di avvocati cassazionisti (più tre supplenti) da nominare quali Commissari d’esame per il concorso per esami a 350 posti di magistrato ordinario

Il CNF dovrà indicare tre nominativi di Avvocati Cassazionisti (oltre a tre nominati di supplenti) per la formazione della Commissione d’esame per il concorso a 350 posti di magistrato ordinario indetto con d.m. 22 ottobre 2015.
I nominativi di eventuali interessati, corredati da curriculum, dovranno essere trasmessi alla Segreteria dell’Ordine degli Avvocati di Udine entro il 6 giugno 2016, che provvederà a trasmetterli al CNF.

Tirocinio forense: il Decreto Ministeriale entra in vigore il 6 giugno e si applica ai tirocini iniziati a partire dalla stessa data

Il 6 giugno 2016 entra in vigore il regolamento ministeriale di disciplina del nuovo tirocinio forense (DM n. 70/2016- Gazzetta Ufficiale n. 157 del 19 maggio 2016), che si applica ai tirocini iniziati dopo questa data.
A quelli già iniziati si applica la normativa previgente, ferma restando la riduzione a 18 mesi e lo svolgimento nelle modalità alternative previste dalla legge.
Il regolamento disciplina le modalità di svolgimento, i poteri di controllo e verifica dei Consigli degli Ordini, le ipotesi di interruzione e il tirocinio svolto in un paese Ue.
Tra le novità, la possibilità di svolgere il tirocinio contestualmente ad attività di lavoro subordinato pubblico o privato; la possibilità di anticipare il tirocinio all’ultimo semestre di studi universitari; la possibilità di svolgimento di un semestre di tirocinio in altro Paese dell’Unione europea.
Il 17 maggio 2016 è entrato in vigore il regolamento ministeriale di disciplina dell’attività di praticantato del praticante avvocato presso gli uffici giudiziari (DM n. 58/2016 – Gazzetta Ufficiale n. 101 del 2 maggio 2016)